Young on stage: il 24 Ottobre live al Bachelite

17 Ottobre 2019 |

Condividi su:

Young on stage: il 24 Ottobre 2019 appuntamento al Bachelite cLab di Milano per lo start delle esibizioni dei ragazzi che frequentano la Ricordi Music School. 

Young on stage: gruppi rock, pop e jazz pronti a dominare il palco

Ritorna, per il quinto anno consecutivo, l’appuntamento musicale in collaborazione con il Bachelite cLab di Milano. Ogni anno i ragazzi che frequentano i corsi di musica della Ricordi Music School hanno la possibilità di esibirsi, e mettere in pratica quanto studiato durante le ore di lezione, nella bellissima location del Bachelite.

Se siete appassionati di musica non potete assolutamente perdere questo appuntamento. Venite a sostenere i nostri ragazzi con un caloroso applauso. Ad esibirsi saranno principalmente band e cantanti solisti che saranno accompagnati dai loro insegnanti o che si accompagneranno da soli.

L’importanza della pratica Live nel metodo Ricordi

La pratica live, nella struttura delle nostre scuole, è molto importante. Non si tratta solo di un momento di confronto tra ragazzi, ma anche di un vero e proprio “esercizio”. Lo scopo è quello di far sì che tutti riescano ad imparare, nel tempo, a gestire il palco e tutto ciò che ne consegue. Gli appuntamenti con il Bachelite cLab, anche quest’anno, saranno molto frequenti ed il 24 Ottobre sarà la serata inaugurale.

Suonare insieme ad altri ragazzi ha molteplici aspetti positivi. Primo fra tutti l’amicizia che può nascere dal condividere una passione in comune. Suonare con altri musicisti e davanti ad un pubblico vuol dire anche sapersi mettere in discussione cercando di migliorarsi sempre più sicuramente anche prendendo esempio dagli altri.

Le emozioni che si provano durante una esibizione live sono molto intense. Ci si trova davanti a difficoltà da superare quali paure, ansie e molto altro. Esperienze di questo tipo aiutano sicuramente anche a formare l’orecchio ed ad imparare a fare attenzione ai dettagli.

La Ricordi Music School fa della pratica live uno dei punti chiave del suo metodo. Spazio sì allo studio della tecnica strumentale, ma anche a quello che può esser definito come l’aspetto più ludico, ed in fondo anche più vero della musica, ovvero quello del condividere i propri sentimenti con gli altri, non solo con chi ascolta, ma anche con il gruppo con il quale ci si esibisce.

Sei qui:

Questo sito utilizza cookie tecnici propri per migliorare l’esperienza dell’utente, per assicurarsi che funzioni in modo efficace, e cookie di terze parti, per analisi statistiche di navigazione. I cookie di analisi possono essere trattati per fini non tecnici, ma anche di profilazione, da terze parti. Se accetti di navigare in questo sito, acconsenti all’uso di tutti i cookie. Se vuoi saperne di più Cookie policy